Raboso Rosato Veneto IGT Rabosello 5 Lt. - Rosato Vini
Terra Serena Raboso Rosato Veneto IGT Rabosello 5 Lt. €25,00
Vino di colore rosato brillante dai riflessi rosso ciliegia. Richiama l’uva del vigneto e i piccoli frutti rossi come il lampone e la fragola. Vino Frizzante Provenienza uve: Veneto Denominazione: Veneto IGT Titolo alcol effettivo: 10,5% vol. Residuo zuccherino: 24-26 g/1. Descrizione: il Raboso è un vitigno di antichissima origine e sipensa che il suo nome possa derivare dall'omonimo torrente chescorre nella provincia di Treviso e che, in località Sernaglia della Battaglia, diventa affluente del Piave. Questo vino assolutamente autoctono viene proposto in versione rosato frizzante per sottolinearne l'esuberanza, la freschezza e la fragranza. Vino di colore rosato brillante dai riflessi rosso ciliegia. in grado di far tornare alla mente l'uva del vigneto ma soprattutto i piccoli frutti rossi come il lampone e la fragola. In fase gustativa sono evidenti la vivace struttura acida e la briosità delle bollicine che fanno della freschezza una caratteristica fondamentale. Abbinamenti: ideale con antipasti di salumi in genere, con formaggi grassi ma anche con la pizza, oppure più semplicemente come aperitivo. Temperatura di servizio: 7-9 ° Confezione dama da 5 litri tappo a vite
Vino Rosato Bag in Box - Peladi - Rosato Vini Vino Rosato Bag in Box - Peladi - Rosato Vini
La Quercia Vino Rosato Bag in Box - Peladi €17,50
Denominazione: Cerasuolo d'Abruzzo Denominazione di Origine Controllata. Uva: Montepulciano 100%. Altitudine: 210 m s.l.m. Terreni: medio impasto. Vigneto: filare, guyot semplice. Vendemmia: Raccolta a mano, ultima decade di Settembre. Vinificazione: l'immediata pigiatura e la pressatura delle uve, la vinificazione in bianco, conferiscono al vino il tipico colore “cerasuolo”. La fermentazione si svolge a temperatura controllata di circa 14 ° C –15 ° C. Note di degustazione:Colore rosa ciliegia, profumo floreale, morbido.Cibo & vino: zuppe di legumi, minestroni, antipasti di carne, ottimo anche con la pizza.Prima annata di produzione: 2003. L'etichetta: La linea PE.LA.DI. è l' unione della prima sillaba dei cognomi dei tre soci fondatori. L'idea per questa etichetta nasce dalla volontà di voler creare una realtà unica e rappresentativa, che sancisca fin dalla base le linee guida dell'azienda: passione, semplicità e qualità.
Pecorino colli Aprutini Bag in Box - Peladi - Rosato Vini Pecorino colli Aprutini Bag in Box - Peladi - Rosato Vini
La Quercia Pecorino colli Aprutini Bag in Box - Peladi €20,00
Denominazione: Colli Aprutini Indicazione Geografica Protetta Pecorino. Uva: Pecorino 100 %. Altitudine: 210 m s.l.m. Terreni: medio impasto. Vigneto: filare, guyot semplice. Vendemmia: Raccolta rigorosamente a mano, prima decade di Settembre previa selezione uve in vigneto. Vinificazione: Una volta ottenuto il mosto fiore, viene chiarificato e avviata alla fermentazione a temperatura controllata,14 ° C –16 ° C. Affinamento sulla propria feccia fine,circa quattro/sei mesi con bâtonnage frequenti. Note di degustazione:vino energico di ottima struttura, piacevole morbidezza. Affinato in bottiglia esalta il tipico mandorlato oltre al fine fruttato. Si presta molto bene all'invecchiamento, visto il buon grado alcolico e la buona acidità.Cibo & vino: accompagna antipasti di carne e di pesce, risotti, formaggi stagionati.In particolare consigliamo di abbinarlo al seguente piatto tipico: peperonie uova. Prima annata di produzione: 2006. L'etichetta: si è pensato di attribuire il nomeSantapupa per richiamare l'antica tradizione delle feste paesane, ove si usava concludere i festeggiamenti con il ballo della pupa. Inoltre si vuole richiamare la tipica espressione “Mannaggia santa pupa da pezz!” (ops) !
Passitivo bag in box 3Lt - Rosato Vini
Paololeo Passitivo bag in box 3Lt €18,50
Primitivo Puglia IGP Nel 2007, il giovane enologo Nicola Leo decise di approfittare del forte sole salentino per fare un vino primitivo diverso, che addolcisca naturalmente il palato senza però invaderne gusto e olfatto. Seguendo la maturazione dell’uva fino al raggiungimento di un elevato grado zuccherino, si è ottenuto così un appassimento in pianta, ovvero una concentrazione di tutte le componenti solide dell’uva che esalta aromi e sapori. Questa tecnica, fattibile solo in regioni dall’ottimo clima come il Salento,dà luogo a vini robusti, con un marcato carattere di frutta stramatura senza però un’esagerata dolcezza VITIGNO: Primitivo DENOMINAZIONE: Puglia IGP ZONA DI PRODUZIONE: zona rurale di Sava, provincia di Taranto SISTEMA DI ALLEVAMENTO: alberello pugliese tradizionale a basso rendimento TERRENO: argilloso DENSITÀ D’IMPIANTO E RESA: 4500 piante per ettaro e 1,8 kg di uva per pianta VENDEMMIA: Per tutto il periodo della vendemmia furono effettuate campionature nel vigneto prelevando acini da diversi grappoli; questa procedura serve a determinare la gradazione zuccherina mediante analisi rifrattometrica del succo ottenuto. A metà Agosto, quando le uve hanno raggiunto la perfetta maturazione si applica una particolare tecnica chiamata "Il giro del Picciolo". Consiste nello strozzare il gambo dei grappoli in modo di impedire la nutrizione degli acini, inducendo così un appassimento naturale in pianta. I grappoli vengono lasciati ad appassire per circa 12 giorni, perdendo circa il 25-30% del loro peso in liquidi, e concentrando gli aromi e sapori prima della raccolta GRADAZIONE ALCOLICA: 13,5% NOTE DI DEGUSTAZIONE: Intenso colore rosso rubino, con aromi di frutta stramatura che ricorda confettura di frutta a bacca nera, come amarena e mirtillo, uva passa e nuance di vaniglia. Dal corpo pieno e grande struttura, i suoi tannini vellutati ed avvolgenti sono ben bilanciati da una giusta freschezza. Lungo e persistente finale di frutta stramatura.
American Express Apple Pay Google Pay Maestro Mastercard PayPal Shop Pay Visa